È appena arrivata e potrebbe già diventare la miglior app per organizzare ogni viaggio. Stiamo parlando di Google Trips, la nuova app di Google che promette di rendere la pianificazione di una vacanza o una trasferta di lavoro una cosa davvero semplice e immediata.

Se c’è qualcosa di più bello di viaggiare, è sicuramente quel momento che precede il viaggio in sè. Avete presente quella fase in cui ci stiamo preparando a un weekend o a una vacanza? Quando l’idea di un viaggio si fa concreta e iniziamo a organizzarlo: studiare le mappe, scegliere i posti da visitare, trovare i locali migliori dove mangiare, definire il programma delle proprie giornate.

Fino a pochi giorni fa per pianificare un viaggio dovevamo arrangiarci con quello che potevamo: appunti scritti su un quaderno, app con liste infinite – Evernote o Google Keep, ad esempio -, segnaposti tra i preferiti sulle mappe di Google Maps… insomma, un collage di spunti archiviati attraverso strumenti diversi.

Oggi invece, finalmente, c’è Google Trips! Un’unica app che fa da “travel planner” con tutto quello che serve, sempre in tasca. L’abbiamo provata per voi.

Cos’è Google Trips?

Google Trips è l’app gratuita per smartphone che ci aiuta ad organizzare al meglio i nostri viaggi (con un algoritmo che ha più di 280 anni!). Dalla prenotazione del volo a quella dell’Hotel, dalle informazioni sui biglietti dei mezzi pubblici all’organizzazione delle nostre giornate. Non manca davvero nulla, c’è anche un’intera sezione dedicata a cosa fare la sera o dove mangiare!
Google Trips è disponibile gratuitamente per Android sul Google Play Store e per Ios (iPhone) sull’Itunes App Store.

Come funziona Google Trips?

Google Trips si basa sull’ecosistema di app di Google per “scoprire” i dettagli del tuo prossimo viaggio ed aiutarti ad organizzarlo: se ricevi su un’indirizzo di posta Gmail la conferma di prenotazione di un volo o di un albergo, Google identifica quella prenotazione e te la ripropone su Google Trips, senza doverla salvare tra i preferiti o doverla cercare proprio quando non hai tempo.

Per esempio, hai prenotato un weekend in Trentino all’Agritur Piasina via Booking.com? Sicuramente ti arriverà la conferma di prenotazione via mail. E se usi Gmail, Google Trips acquisirà subito questa informazione. Ma non solo: inizierà a proporti consigli di viaggio interessanti per farti scoprire il meglio della Val di Fiemme e aiutarti a organizzare la tua vacanza.

Serve la connessione per usare Google Trips?

Google Trips funziona anche offline perché permette di scaricare tutte le informazioni su un viaggio e di potervi accedere anche senza una connessione ad internet. Proprio come un taccuino degli appunti, ma più smart ;)

Quindi è possibile usare l’app ovunque e in qualsiasi momento, anche quando siamo all’estero e la connessione magari non c’è.

Noi non vediamo l’ora di provare Google Trips nel nostro prossimo viaggio, e voi?