Skip to content

Il metodo Agile all’interno di Nodopiano

Chi applica e prova l’Agile non torna più indietro. Vuoi sapere come siamo giunti a questa convinzione?

11.07.22
Tempo di lettura:

Come tutte le web agency che si occupano di comunicazione e sviluppo software, lavoriamo in un contesto multi-project e multi-client. Questo significa avere a che fare con picchi di lavoro alti e bassi, esigenze molto diverse e approcci differenti.

Il nostro lavoro è creare software partendo da zero, realizzare brand identity, gestire campagne social e allo stesso tempo essere tecnici e creativi.
Ognuna di queste attività non è mai scolpita sulla pietra, poiché non si può sapere se quello che fai ora potrà andare bene tra 3 o 6 mesi.
Tuttavia, c’è una cosa che abbiamo imparato nel tempo: se riscontriamo un problema possiamo essere certi che qualcun altro nel mondo lo ha già avuto prima di noi e la soluzione esiste.

I principi e gli effetti del metodo Agile

Partendo da questo principio, ecco che ti trovi ad applicare il “Manifesto per lo sviluppo agile del software” scritto nel 2001, guarda caso, da informatici come noi.
Questo documento racchiude tutto ciò che può servire per affrontare le problematiche che ci possono capitare quotidianamente e creare valore per noi e, soprattutto, per i nostri clienti.

Il metodo Agile non è qualcosa che si può applicare sempre o con chiunque, sicuramente funziona se tutti gli stakeholder coinvolti lo applicano e ne fanno parte. Quando questo avviene, risparmi:

  • tempo
  • soldi
  • stress

Ti è mai capitato di lavorare ad un progetto con un obiettivo in testa e ritrovarti dopo 2 mesi con il cliente che ti dice: “Ma si potrebbe fare così?” “Ma si potrebbe modificare questo?” “Ma non è quello che chiedevo!”?
Beh, tutti quei ma si tramutano in costi, ulteriori offerte commerciali o, peggio, penali e insoddisfazioni interne e del cliente.

Agile, una volta e per sempre

Chi applica e prova l’Agile non torna più indietro.
Il principio è molto semplice:

  • si ascolta il cliente e si cerca di capire insieme quale possa essere il Minimum Viable Product (MVP) per soddisfarlo
  • si scompone l’individuato MVP in tutte le feature che andranno a realizzarlo e si crea il backlog di progetto, una sorta di lista di componenti che saranno generati di volta in volta
  • si cerca di capire quanti sprint saranno necessari per realizzare il Minimum Viable Product e la durata di uno sprint (in genere da 2 a 3 settimane)
  • alla fine di ogni sprint ci si allinea col cliente e si presenta cosa è stato fatto, lo si prova insieme e si decide cosa inserire nello sprint successivo

Con questo approccio, il cambiamento principale rispetto al metodo “standard” è il seguente: costi e tempi rimarranno uguali, l’ambito cambierà.
Probabilmente il prodotto finale non risulterà essere quello inizialmente richiesto dal cliente, ma sarà quello che più si avvicina alla sua volontà, quindi sicuramente meglio!

Usando il sistema tradizionale questo non sarebbe in alcun modo pensabile: mantenendo uguale l’ambito, cioè il prodotto finale, si andrebbe a influire sui tempi di consegna, con conseguente lievitazione dei costi.

Vi ricordate dei ma iniziali!? 🙂

Condividi su
  • Le difficoltà nella ricerca di personale
    I fattori che stanno rendendo difficile per le aziende la ricerca di nuovo personale sono…
    leggi tutto
  • Comunicare i valori del bio in modo autentico
    L’esigenza è far comprendere al pubblico quanto impegno e quanta responsabilità ci siano alla base…
    leggi tutto
  • Il metodo Agile all’interno di Nodopiano
    Chi applica e prova l’Agile non torna più indietro. Vuoi sapere come siamo giunti a…
    leggi tutto
  • Web Marketing Festival 2022: il futuro è qui
    Diffusione delle competenze digitali, promozione di temi sociali, innovazione e spettacolo: ecco il nostro WMF!
    leggi tutto
  • GDPR e Nodopiano: (s)piegare le regole
    Il GDPR ha cambiato fortemente il modo di raccogliere e utilizzare i dati degli utenti…
    leggi tutto
  • Come si diventa sviluppatori?
    Cura, semplicità e diffidenza sono i 3 principi da seguire se si vuole diventare sviluppatori
    leggi tutto
  • Chi ha paura della pagina bianca?
    Lo spazio bianco non è un nemico, è l'alleato per rendere un progetto grafico davvero…
    leggi tutto
  • Web 3.0: una rete di opportunità
    Web 3.0, privacy e criptovalute Cosa ci riserva il futuro?
    leggi tutto
  • Top 3 campagne marketing 2021
    Quali sono le campagne che più abbiamo amato nel 2021?
    leggi tutto
  • Trend Graphic Design 2022
    Il 2022 sarà un anno di grande semplicità e minimalismo per il mondo del Graphic…
    leggi tutto
  • Le 4P del Marketing Mix
    “Il marketing mix è la combinazione delle variabili controllabili di marketing che l’impresa impiega al…
    leggi tutto
  • Accessibilità nel web: il nostro impegno
    La web accessibility consente di fornire contenuti e funzionalità fruibili a qualsiasi utente, senza discriminazione
    leggi tutto
  • LaravelDay 2021
    Impressioni e opinioni del Team Sviluppo sul LaravelDay 2021
    leggi tutto
  • Gestione dei progetti in home working
    Nell’ultimo anno abbiamo investito molte energie per strutturare il nostro project management
    leggi tutto
  • Font e caratteri tipografici: una scelta di stile
    Scegliere il font per un progetto è un modo per avvicinarsi al cliente e comunicare…
    leggi tutto
  • PWA vs APP native: tutto quello che devi sapere
    La PWA è il mix ideale tra un'app e un sito web, riunisce le migliori…
    leggi tutto
  • La creazione di una campagna di sensibilizzazione
    Come comunicare un messaggio: dal concept della campagna alla data visualization, passando per i social…
    leggi tutto
  • Rebranding: a cosa ti serve?
    Il tuo brand è riconoscibile tra tutti gli altri? Cosa lo differenzia in maniera inequivocabile…
    leggi tutto
  • Come creare tabelle HTML responsive in puro CSS
    Come mostrare le tabelle di dati nei dispositivi mobile?Un problema che tutti si ritrovano a…
    leggi tutto
  • Perchè NodoPiano?
    Cosa vuol dire nodopiano? O meglio, nodo piano? Ve lo spieghiamo in questo post in…
    leggi tutto
  • Personalizzare gli elenchi numerati con CSS
    Qualche dritta da developer in questo post ad alto contenuto tecnico. Elenchi numerati con CSS:…
    leggi tutto