La richiesta

Il Comune di Alpago (BL) è stato istituito a seguito della fusione tra tre Comuni preesistenti: Farra d’Alpago, Pieve d’Alpago e Puos d’Alpago.

La nascente Amministrazione ha indetto un concorso per l’ideazione dello stemma e del gonfalone del nuovo Comune, un nuovo simbolo che rappresentasse, in un unico disegno, la fusione dei tre Enti, la loro storia, il territorio e le loro peculiarità ambientali ed architettoniche.
Il bando di concorso non poneva limiti a creatività e fantasia ma imponeva il rispetto delle direttive del Servizio di Araldica Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché le disposizioni normative per l’utilizzo dei simboli peculiari dei comuni, quali la corona e i rami con foglie di quercia e di alloro, l’uso appropriato di colori, simboli e forme.

Ai partecipanti è stata richiesta la presentazione di gonfalone e stemma, accompagnati dalla redazione di una relazione tecnica in cui sviluppare ed esporre la propria scelta progettuale.

La prima fase di giudizio prevedeva la selezione, tra tutti i partecipanti, delle tre migliori idee da parte della Commissione Giudicatrice, mente la decisione finale era demandata alla cittadinanza.

Il nostro lavoro

Abbiamo impegnato con entusiasmo le nostre forze su questo progetto, per noi nuovo ed originale.

Con meticolosa attenzione abbiamo preso in esame le richieste del bando di concorso, le normative vigenti in materia e le disposizioni del Servizio di Araldica Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e abbiamo formulato la nostra proposta.

La chiave di lettura individuata da Nodopiano nella realizzazione del nuovo stemma, mira ad offrire una rappresentazione riconoscibile del Comune di Alpago quale​ unione di municipalità appartenenti al medesimo territorio, valorizzando gli elementi comuni e mantenendo il richiamo con la storia e l’iconografia locale.

Nella composizione rientrano elementi naturali e simbolici. Lo stile è astratto e pulito, funzionale a fornire un’adeguata immagine istituzionale dell’Amministrazione.

Ricorrono i colori del verde (in natura, il bosco e i pascoli; in araldica: speranza, abbondanza) e dell’azzurro (l’acqua, il cielo; l’elevazione spirituale), accostati agli smalti araldici argento, bianco e rosso, simboli di qualità mondane e spirituali.

Abbiamo superato la prima fase di selezione, risultando tra i tre migliori progetti prescelti dalla Commissione tra trentadue partecipanti. La votazione della cittadinanza ci ha infine assegnato il terzo posto.

Lo stemma

Lo stemma è costituito da uno scudo​ sannitico moderno, racchiuso dai​ rami​ con foglie di quercia e di alloro e sormontato dalla ​corona​ tradizionalmente assegnata ai Comuni.

Il gonfalone

Il gonfalone​ consiste in un drappo rettangolare del colore di due smalti dello stemma: azzurro e rosso.
Lo stemma appare sormontato dall’iscrizione “Comune di Alpago”, centrata e convessa verso l’alto.