Skip to content

Web 3.0: una rete di opportunità

Web 3.0, privacy e criptovalute Cosa ci riserva il futuro?

17.02.22
Tempo di lettura:

Sentiamo sempre più spesso parlare di Web 3.0 e l’Internet del futuro, ma di cosa si tratta?

Con questo articolo ti daremo una prima infarinatura su cosa (molto probabilmente) sarà il Web 3.0 e come cambierà la nostra vita quotidiana.

Iniziamo parlando di quando il Web era ancora alla sua versione 1.0.

Un’enciclopedia online

Nel 1991 nasce Internet, intesa come rete aperta a tutti, e fino al 2004 era una semplice raccolta di siti web statici creati soprattutto da aziende e appassionati.

Non erano altro che pagine web destinate a informare e condividere idee e opinioni, ma sempre in modalità sola lettura o, in termini più tecnici, read-only.

In pratica, il Web 1.0 era un’enorme enciclopedia e gli utenti erano dei consumatori di informazioni.

Ogni giorno però questa enciclopedia cambiava: chi al tempo ne capiva di informatica e codice testava software e applicativi sviluppati per rendere Internet più dinamico e interagibile, come Flash e Javascript, e proprio grazie a questi che, quasi senza rendercene conto, siamo entrati nell’era del Web 2.0, di cui facciamo parte ancora oggi.

Da consumatori a creatori di contenuti

Con il Web 2.0 gli utenti sono in grado di produrre contenuti e, in un modo o nell’altro, interagire con quelli degli altri.

Gli esempi più evidenti – e banali – sono i social media.

Su queste piattaforme possiamo postare, registrare un video, condividere opinioni con altri utenti, far partire un livestream e tanto altro ancora.

Insomma, ogni individuo è libero di esprimere se stesso, conoscere nuove persone, condividere i contenuti che ritiene più interessanti e crearne di nuovi.

Però quella del Web 2.0 è anche conosciuta come l’epoca della monetizzazione dei contenuti.

Le grandi aziende si sono accorte che potevano raccogliere i dati personali degli utenti, immagazzinarli all’interno di veri e propri mega server e venderli indirettamente a terzi per aiutarli a realizzare delle campagne di comunicazione efficaci.

Le attività possono raggiungere un pubblico già interessato al loro prodotto e, di conseguenza, sostenere delle spese di marketing più contenute rispetto a prima.

E noi, poveri utenti, non possiamo farci nulla: dobbiamo per forza fidarci di questi big del mercato e prestare attenzione alle autorizzazioni che concediamo.

Questo però ha messo in mostra alcune debolezze del Web 2.0, tra cui:

  • la violazione della privacy
  • i dati personali degli utenti usati come merce di scambio
  • la centralità del potere nelle mani di poche grandi aziende

L’obiettivo del Web 3.0 è eliminare questi punti deboli.

Le caratteristiche del Web 3.0

Già oggi stiamo iniziando a vedere alcuni cambiamenti, soprattutto sul lato protezione della privacy (basti pensare all’aggiornamento 14.5 di iOS rilasciato ad aprile 2021).

Negli ultimi anni sono stati fatti passi da gigante in materia sfruttando le blockchain ed i concetti di decentralizzazione, immutabilità e trasparenza.

È necessario mettere in piedi una struttura che permetta agli utenti di navigare in rete in tutta tranquillità, che riduca al minimo il rischio di data breach e che supporti la decentralizzazione dei dati.

Un paio di righe fa abbiamo usato il termine blockchain.

È un concetto complicato ma per il fine di questo articolo ti basta sapere che:

è un insieme di dispositivi, la maggior parte delle volte dei computer, collegati tra loro via rete e che si scambiano dati senza l’esistenza ed il controllo di un grande server centrale.

E probabilmente adesso ti starai chiedendo “perché mi dovrebbe interessare sapere cos’è una blockchain?”.

Se non esiste un’autorità centrale che possiede e gestisce il sistema, e il sistema esiste grazie ad ogni singola persona che lo utilizza e che mette a disposizione il suo computer come ingranaggio per farlo funzionare, significa che questo sistema è guidato da una democrazia.

Quando c’è la necessità di modificare o implementare una funzione, ogni singola persona ha potere decisionale ed esprime un voto. Sarà la maggioranza a decidere come si evolverà il sistema.

In pratica l’evoluzione di Internet e dei vari servizi dipende dalla volontà delle masse e non, come oggi, di una singola azienda.

Inoltre la blockchain implica 2 altre cose:

  • navigazione anonima con possibilità per gli utenti di monetizzare i propri dati
  • criptovalute per gli acquisti online

Magari tra qualche anno per registrarci ad un social network non dovremo più fornire nome e cognome, ma solo un soprannome inventato sul momento. Oppure per effettuare acquisti online utilizzeremo delle criptovalute come i Bitcoin ed Ethereum.

Sguardo fisso verso l’orizzonte

Oggi il Web 3.0 è ancora qualcosa di immaginario, un’idea di come Internet si evolverà e basata su concetti e servizi che attualmente esistono e vengono utilizzati.

Tuttavia al momento non possiamo far altro che fantasticare, ma è sempre meglio tenere gli occhi aperti, informarsi ed essere pronti al cambiamento.

Nessuno sa cosa succederà e quando succederà!

Condividi su
  • Le difficoltà nella ricerca di personale
    I fattori che stanno rendendo difficile per le aziende la ricerca di nuovo personale sono…
    leggi tutto
  • Comunicare i valori del bio in modo autentico
    L’esigenza è far comprendere al pubblico quanto impegno e quanta responsabilità ci siano alla base…
    leggi tutto
  • Il metodo Agile all’interno di Nodopiano
    Chi applica e prova l’Agile non torna più indietro. Vuoi sapere come siamo giunti a…
    leggi tutto
  • Web Marketing Festival 2022: il futuro è qui
    Diffusione delle competenze digitali, promozione di temi sociali, innovazione e spettacolo: ecco il nostro WMF!
    leggi tutto
  • GDPR e Nodopiano: (s)piegare le regole
    Il GDPR ha cambiato fortemente il modo di raccogliere e utilizzare i dati degli utenti…
    leggi tutto
  • Come si diventa sviluppatori?
    Cura, semplicità e diffidenza sono i 3 principi da seguire se si vuole diventare sviluppatori
    leggi tutto
  • Chi ha paura della pagina bianca?
    Lo spazio bianco non è un nemico, è l'alleato per rendere un progetto grafico davvero…
    leggi tutto
  • Web 3.0: una rete di opportunità
    Web 3.0, privacy e criptovalute Cosa ci riserva il futuro?
    leggi tutto
  • Top 3 campagne marketing 2021
    Quali sono le campagne che più abbiamo amato nel 2021?
    leggi tutto
  • Trend Graphic Design 2022
    Il 2022 sarà un anno di grande semplicità e minimalismo per il mondo del Graphic…
    leggi tutto
  • Le 4P del Marketing Mix
    “Il marketing mix è la combinazione delle variabili controllabili di marketing che l’impresa impiega al…
    leggi tutto
  • Accessibilità nel web: il nostro impegno
    La web accessibility consente di fornire contenuti e funzionalità fruibili a qualsiasi utente, senza discriminazione
    leggi tutto
  • LaravelDay 2021
    Impressioni e opinioni del Team Sviluppo sul LaravelDay 2021
    leggi tutto
  • Gestione dei progetti in home working
    Nell’ultimo anno abbiamo investito molte energie per strutturare il nostro project management
    leggi tutto
  • Font e caratteri tipografici: una scelta di stile
    Scegliere il font per un progetto è un modo per avvicinarsi al cliente e comunicare…
    leggi tutto
  • PWA vs APP native: tutto quello che devi sapere
    La PWA è il mix ideale tra un'app e un sito web, riunisce le migliori…
    leggi tutto
  • La creazione di una campagna di sensibilizzazione
    Come comunicare un messaggio: dal concept della campagna alla data visualization, passando per i social…
    leggi tutto
  • Rebranding: a cosa ti serve?
    Il tuo brand è riconoscibile tra tutti gli altri? Cosa lo differenzia in maniera inequivocabile…
    leggi tutto
  • Come creare tabelle HTML responsive in puro CSS
    Come mostrare le tabelle di dati nei dispositivi mobile?Un problema che tutti si ritrovano a…
    leggi tutto
  • Perchè NodoPiano?
    Cosa vuol dire nodopiano? O meglio, nodo piano? Ve lo spieghiamo in questo post in…
    leggi tutto
  • Personalizzare gli elenchi numerati con CSS
    Qualche dritta da developer in questo post ad alto contenuto tecnico. Elenchi numerati con CSS:…
    leggi tutto